gapcom-pos-rgb-payoff.jpeg

Gap Com Srl  |  Via Enrico Toti, 1 - 20025 Legnano (Milano)  |  P.I. e C. F. IT10858700965  |  Privacy  Cookies


facebook
instagram
linkedin

L'importanza del monitoraggio dei consumi e dell'analisi di efficienza energetica

2022-09-20 13:16

author

Efficientamento energetico,

L'importanza del monitoraggio dei consumi e dell'analisi di efficienza energetica

Il monitoraggio dei consumi porta ad evidenti vantaggi operativi nell'ambito aziendale

L'importanza del monitoraggio dei consumi e dell'analisi di efficienza energetica

Il monitoraggio dei consumi porta ad evidenti vantaggi operativi nell'ambito aziendale

\ \ \

L’energia elettrica e termica fanno sempre più parte del costo vivo sostenuto dalle aziende per poter produrre, presenziare ed essere competitive sul mercato. Il buon monitoraggio dei consumi, e un’analisi oculata dell’efficienza energetica, portano ad avere maggior controllo su numerosi aspetti della propria azienda in primis la produttività e la sicurezza.        

          
Il controllo di efficienza energetica della propria azienda, creerà quel gap di vantaggio competitivo sul mercato che renderà vincente il vostro business.


Consentire ai macchinari, infatti, di lavorare meglio inserendo fonti rinnovabili, ottenendo un risparmio energetico con la produzione di acqua calda sanitaria attraverso pompe di calore vi farà evitare sprechi e guasti. Scopriamo tutti i vantaggi del monitoraggio dei consumi di energia elettrica e termica all’interno della prassi aziendale.

\ \ \

Il monitoraggio dei consumi energetici aziendali

Lo scopo del monitoraggio del consumo di energia all’interno della propria azienda è innanzitutto ottenere, a cadenze ben definite, gli indicatori KPI (Key Performance Indicator) e capire i consumi energetici di ogni vettore utilizzato sia esso energia elettrica, gas metano, vapore.


Questa prima anamnesi condurrà a dei preziosi dati, una reportistica che sarà il punto di partenza per compiere le azioni correttive e rendere l’industria o la PMI più competitiva. Si potrà valutare, dati alla mano, la possibilità di effettuare un’ulteriore analisi di efficienza energetica per intervenire poi con l’inserimento di fonti rinnovabili come pompe di calore, pannelli solari, impianti per la climatizzazione a basso consumo di energia.


Il monitoraggio dei consumi vi consentirà di:

 

  • effettuare un’ottimizzazione delle risorse disponibili
  • ricalibrare i turni di lavoro
  • scegliere i contratti di fornitura energetica più profittevoli

\ \ \

L'analisi dei consumi energetici aziendali

Un sistema di monitoraggio del consumo di energia dovrà fondarsi su un circuito virtuoso di continuo miglioramento. L’uso di energia rinnovabile e l’efficientamento energetico non dovranno essere applicazioni una tantum ma un percorso sul lungo tempo volto al raggiungimento progressivo della massima efficienza energetica.
Per raggiungere il traguardo con il migliore controllo di efficienza energetica, un’azienda deve comprendere i reali flussi energetici, scovare i consumi non idonei ai processi produttivi, eliminare al massimo gli sprechi impiegando le migliori tecnologie disponibili.
Essenziale strumento per effettuare un controllo di efficienza energetica è l’audit energetico.
Si tratta di una diagnosi energetica, condotta dall’energy manager, unica figura riconosciuta e accreditata secondo quanto previsto dalla legge dal 2016.
L’audit energetico ha come scopo l’effettuare una sorta di bilancio dei consumi energetici, individuare gli interventi di riqualificazione e ridurre le spese di gestione.


Le PMI possono migliorare il loro consumo di energia adottando sistemi di gestione come l’ISO 50001. Si possono ottenere numerosi incentivi fiscali partecipando così a programmi di sostegno cofinanziati dallo Stato e dalle regioni.
Per quanto sia utile a tutte le imprese, c’è da specificare che l’obbligatorietà dell’audit energetico è rivolta solo a grandi imprese e imprese con produzioni energivore. Queste sono obbligate a compiere l’audit come sancito dal Decreto Legge 102/2014.


Le imprese italiane oggi hanno numerose opportunità di accedere agli incentivi previsti per ottenere sia l’audit energetico che l’efficientamento. Si tratta di sgravi fiscali presenti sia a livello nazionale che regionale come, ad esempio, con i certificati bianchi (titoli negoziabili) o con bandi regionali come quello attivo nella regione Lombardia e valido sino a marzo 2022.

\ \ \

Controllo di efficienza energetica: per risparmiare e ridurre gli sprechi

Oggi si è giunti finalmente alla consapevolezza etico-sociale che l’energia deve essere misurata, contabilizzata e determinata economicamente come qualsiasi altra materia prima. Il sistema Energy Saving (efficientamento energetico) attua delle analisi e poi pianifica degli interventi per far raggiungere alla vostra azienda i massimi livelli di efficienza energetica. Un buon controllo dell’efficienza energetica aziendale racchiude la capacità degli impianti di raggiungere il risultato prefissato con il minor consumo di energia in rapporto ad altri sistemi e riducendo i costi. Potrete in sostanza ottenere di più, utilizzando meno risorse per la vostra industria e non impattare sull’ambiente.


Un piano di energy Saving aziendale consente di:


1. Ricavare l’energia in modo più razionale
2. Ridurre o eliminare gli sprechi di gestione e funzionamento degli impianti
3. Ottimizzare il consumo di energia
4. Monitorare in tempo reale il raggiungimento dei KPI di efficientamento
5. Calcolare il ROI in modo più semplice e mirato

\ \ \

Differenza tra il controllo di efficienza energetica e il risparmio energetico

Solitamente i termini efficientamento energetico e risparmio sui consumi energetici sono utilizzati come sinonimi, chiariamo la differenza sostanziale tra i due. Si intende per risparmio energetico l’applicazione di interventi volti a ridurre il consumo di energia ma questo potrebbe non portare all’aumento dell’efficienza energetica aziendale. Il risparmio energetico potrà eliminare gli sprechi e migliorare l’utilizzo delle fonti rinnovabili ma nient’altro.


L’efficientamento energetico ha invece l’obiettivo di sfruttare, in modo ottimizzato, le fonti energetiche, creare un’armonia tra il fabbisogno e la riduzione delle emissioni, il tutto senza alterare la resa produttiva. Per tracciare però i progressi ottenuti tramite l’efficientamento energetico è fondamentale verificare il ROI degli investimenti. Solo in questo modo poi, misurando il consumo energetico in rapporto al ROI, si potranno gettare le basi per ulteriori investimenti futuri.


Scopri come portare l’efficienza energetica nella tua azienda.

Richiedi un incontro di consulenza, il tuo Energy Manager ti ricontatterà al più presto.

Risorse per l'efficienza

Essere tuoi partner significa anche facilitarti nel reperire e consultare e molte informazioni inerenti il panorama dell'innovazione e dell'ottimizzazione energetica per le aziende. Per favorire la presa di consapevolezza sulle opportunità del Green Deal Europeo e delle azioni messe in campo dallo Stato, il nostro team è continuamente al lavoro per realizzare e condividere con te una serie di white paper, guide e infografiche

book-mockup-incentivi-energia-rinnovabile
book-mockup-auto-elettrica
book-mockup-efficientamento-energetico
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder